[ Home | Redazione | HiFi Shows | FAQ | Ampli | Diffusori | Sorgenti | Tweakings | Inter.Viste ]

Marantz DVD4000

Un buon DVD player - ecco tutto!

[Marantz DVD4000]

[English version]

Prodotto: Marantz DVD 4000, DVD player
Produttore: Marantz - NL/Giappone
Distributore per l'Italia: Marantz Italiana Tel. 039 2031
Prezzo approssimativo: 420 US$-Euro
Recensore: Dejan Veselinovic

Quando i primi DVD players furono introdotti sul mercato, vennero acclamati come lettori universali, in grado di soddisfare ogni esigenza di tutti i nostri dischetti argentati, perfino nelle due misure (12 e 8 cm).
Partirono come lettori "Digital Video Disc", ma furono presto promossi a lettori "Digital Versatile Disc".
In breve, la promessa era che oltre alle immagini, saremmo riusciti ad usare questi apparecchi per le nostre necessità audio, eliminando così il bisogno di diversi lettori dedicati.

Adesso che la quarta generazione di DVD players è sul mercato, è venuta l'ora di dare un'occhiata a quanto di quel carattere universale si è finora materializzato.
E la Marantz, una sussidiaria interamente posseduta dalla potente Philips, che evoca ricordi di un produttore audio di classe mondiale degli anni scorsi, sembrava un buon punto da cui partire. Di proposito ho scelto il modello più piccolo ed economico di una linea che offre tre modelli.

Descrizione

Il modello DVD 4000 segue lo stile soft "End of Millenium" della Marantz. La fascia anteriore è semplice ed è costruita in plastica che simula alluminio spazzolato. Ha uno stretto carrellino per i dischi, profilato dalla parte frontale ed interruttori arrotondati in gomma per le funzioni di base.
Tutte queste funzioni le ritrovate sul telecomando, ad eccezione del variatore di luminosità del display, che è solo sul frontale. Questa funzione ha 4 posizioni - completamente acceso, ridotto 1, ridotto 2 e spento.
Secondo me, il look del DVD 4000 non è molto innovativo, ma è piuttosto sobrio e si armonizzerà facilmente in più di un ambiente.

L'unica cosa veramente appariscente che ha, sono i due led verdi, talmente luminosi che riuscireste a vederli dall'altra parte della strada, figuriamoci nella stanza. In compenso, il display principale utilizza led a matrice blu, e sembra molto buono - leggibile e semplice.

All'interno la costruzione è piuttosto particolare. La maggior parte dei DVD ha i servo dei drive e le elettroniche associate montate su una scheda proprio al di sotto del drive stesso, una buona pratica poichè accorcia le connessioni.
La Marantz segue questa pratica, ma aggiunge un tocco tipicamente Philips installando la scheda video sotto la scheda di controllo dei drive. Dopo un esame più approfondito, ho notato che c'era un foglio di metallo tra le due schede; siccome due lati sono anche intorno ai supporti di metallo del drive, questo praticamente chiude la scheda video in una gabbia di Faraday, con l'eccezione del lato posteriore. Ottima cosa - mi piacerebbe vederla più spesso.

L'alimentazione è data da un'unità switching. Brevemente, moltiplica la nostra frequenza di linea di 50 o 60 Hz in maniera tale da portarla ad oltre 20 kHz; così hanno bisogno di condensatori molto più piccoli per filtrarla efficacemente, e sicuramente, un condensatore da 120F/400V fa la maggior parte di questo lavoro.
Questo tipo di alimentazione permette ai produttori di fabbricarne un unico modello per voltaggi da 110 a 240V, 50 o 60 Hz, che risulta compatto e relativamente economico da costruire.
Tuttavia, tende anche ad essere rumoroso, problema che può essere risolto, ma ad un costo che controbilancia eccessivamente l'obiettivo di essere economico.
Ad essere onesti con la Marantz, il rapporto segnale/disturbo di questo modello è molto buono, meglio di alcuni CD players più economici. La Marantz dichiara una misura di -100dB (EIAJ) ed io azzarderei una supposizione che è proprio così o giù di lì, avendo usato il test standard casalingo di alzare il volume al massimo e mettere un orecchio vicino al tweeter.
Non dimenticate di abbassare il volume dopo averlo fatto, o aspettatevi la brutta sorpresa di trovare i diffusori o l'ampli completamente andati, o addirittura entrambi.

[Marantz DVD 4000 inside]

La scheda audio condivide un circuito stampato con altre uscite. Fondamentalmente, utilizza un operazionale doppio NJR 4580 per la sua uscita audio - proprio lo stesso di molti lettori CD economici, incluso i modelli della stessa Marantz 4000 e 5000. Niente di speciale.

Le uscite audio, comunque, non esistono sul retro come tali. I due connettori RCA Cinch, uno sopra l'altro, servono ad altri scopi (canale in e out). Il segnale audio è ottenuto da una presa SCART.
Non preoccupatevi, ciò non significa che dovete uscire a comprare degli adattatori, visto che la Marantz vi fornisce un cavo adattatore, con la SCART da un lato, quello che va al lettore, e tre spinotti RCA Cinch sull'altro, uno per il video composito e due per l'uscita audio stereo. E solo quando pensate di averla scampata, noterete la lunghezza idiota di questi adattatori.
Infatti sono lunghi tanto quanto basta per collegarli ad un ampli o ad un pre solo se mettete il DVD proprio sopra uno di questi apparecchi - niente più di quello, e così avete bisogno di cavi addizionali. Anche se pensate di mettere il DVD player sul top di un ampli, avrete comunque bisogno di cavi in più per portare il segnale video al vostro televisore.

[Marantz DVD 4000 retro]

Così, siete di fronte ad un semplice dilemma - buttate semplicemente via quello che avete ricevuto con l'apparecchio e comprate un buon adattatore, con una lunghezza ed una qualità del cavo decenti, od utilizzzate adattatori qua e là.
Io credo che questo sia un inaccettabile compromesso che la Marantz ha fatto nei riguardi della riproduzione dei CD - sicuramente l'aggiunta di due semplici RCA Cinch per l'audio non avrebbe reso questo modello non competitivo per il prezzo!

Visto che è un lettore DVD, sarebbe stupido non dire che la qualità delle immagini è veramente molto buona, nessuna distorsione ai margini, nessuno spillover dei colori, nessun effetto di "puntillismo", nient'altro che il programma.

Microdinamica

Mettere su un CD audio e farlo suonare ad un volume giusto al di sopra di un sussurro ha prodotto un suono molto simile a quello che sentireste da un CD player della classe di prezzo più bassa, circa 150-180 dollari/Euro e scegliendo tra i prodotti di marca.
Questo è per dire che il suono era un po' chiuso, come se gli artisti stessero suonando in una stanza piccola e non acusticamente perfetta.
I dettagli c'erano, ma non particolarmente ben rappresentati. L'ambienza era bassa, al di sotto di quello che mi sarei aspettato da un solido apparecchio di classe economica.

Comunque, per quanto possa sembrare strano, i bassi erano profondi e leggermente più puliti di quello che si è soliti sentire nella classe economica. Ciò potrebbe essere una questione di progetto, dato che il DVD ha molti effetti verso la gamma bassa, ma potrebbe anche essere una questione di progetto dell'alimentazione, o una combinazione di entrambe.
Comunque fosse, rimane il fatto che i bassi di questo apparecchio hanno più peso ed autorità di quello che hanno la maggior parte dei lettori CD di classe economica, ed io oserei dire di alcuni di classe media.

Fortunatamente, la gamma alta, se difficilmente eccezionale o notevole in ogni modo, era libera della tipica rigidità digitale. Non suonava molto bene, ma nemmeno tanto peggio di diversi CD players economici odierni.

Macrodinamica

L'alzare il volume ha dato più risalto al carattere del suono di cui ho parlato sopra, ma in effetti non è cambiato nulla tranne il volume.
La musica suona ancora come suona nella classe economica, tuttavia la qualità dei bassi e l'assenza di rigidità digitale negli alti aiuta a creare un effetto di miglior qualità rispetto ad un lettore CD economico.

La mancanza di ambienza era semplicemente enfatizzata ad alto volume - se non era fastidiosa ha però tralasciato molte delle "vibrazioni" della musica e della qualità generale. La stanza chiusa era forse un pochino più grande adesso, ma era pur sempre una stanza chiusa.

Giudizio complessivo

Questo modello suona come un CD player economico. In questo senso, come audiofili, dovete solo continuare a cercare, o ad aspettare la tecnologia che migliori questi lettori.
Ricordo una volta per tutte che questo è un modello entry level della Marantz - il modello sopra questo, il 6000, ha componenti più elaborati, include un'alimentazione separata per l'audio, ha una fascia metallica e pesa quasi due volte questo modello, ad un costo maggiore di circa il 50%.
Il 4000 suonerà la musica, ma lo farà senza esaltarsi e senza finezze.

In conclusione, questo modello è ovviamente progettato come aggiunta ad un sistema TV e nient'altro. Come tale, non ha pretese audiofile, che è un bene, perchè mentre suonerà la musica, il suono sarà ben lontano dagli standard audiofili.
Se avete già un buon CD player, allora questo apparecchio merita di essere considerato come DVD e basta; come tale, a questo prezzo, è uno dei migliori, con un'ottima qualità delle immagini.

Così, sopra la media le immagini, di classe economica il suono - un buon compromesso per questo prezzo. Ma per un ascolto audio serio, cercate altrove.

© 2000 Copyright Dejan Veselinovic - http://www.tnt-audio.com
Traduzione: Gianluca Lozza

Come stampare questo articolo

[ Home | Redazione | HiFi Shows | FAQ | Ampli | Diffusori | Sorgenti | Tweakings | Inter.Viste ]