[ Home | Redazione | FAQ | HiFi Shows | Ampli | Diffusori | Sorgenti | Tweakings | Inter.viste ]

Diffusori largabanda Alacrity Audio Caterthun Full-Range

[Diffusori largabanda Alacrity Audio Caterthun Full-Range]

Più bassi e meno crossover

[English version]

Nome prodotto: Alacrity Audio Caterthun Full-Range
Costo: 2000 (YMMV)
Produttore: Alacrity Audio - UK

Recensore: Nick Whetstone - TNT UK
Data recensione: Dicembre 2012
Traduzione: Enzo De Sanctis

Circa un mese fa ho recensito i diffusori Alacrity Audio Caterthun, notevoli per la quantità di bassi che riuscivano ad esprimere, considerando le dimensioni. Dopo di allora il produttore mi ha chiesto se volessi provare anche la versione largabanda del diffusore. L'altoparlante in questione ha un cono in carta di 5 pollici e mezzo, e un conetto coassiale per la riproduzione delle alte frequenze. Tradizionalmente i largabanda piacciono perché non richiedono un filtro crossover, e pertanto non ci sono problemi legati alle fasi dell'onda sonora. Lo svantaggio (non abbiamo sempre qualche compromesso nell'HiFi?) è che non possono riprodurre un ampio spettro di frequenze come i diffusori con più altoparlanti, e ne soffrono gli estremi alle frequenze inferiori e superiori. Per questa ragione sono spesso configurati con un conetto aggiuntivo per le alte frequenze, ma i bassi sono spesso trascurati. I largabanda Caterthun sono stati progettati per superare specificatamente questo problema, grazie alla loro soluzione brevettata per aumentare la resa dei bassi in una cassa piccola, in modo tale da offrire i benefici di un altoparlante singolo ma con meno compromessi (se non nessuno) sulle basse frequenze.

Così come gli altri loro fratelli, anche questi sono arrivati confezionati in una bellissima valigia da viaggio, ed esibivano la stessa finitura in legno di alto livello. L'altoparlante è posizionato sulla faccia anteriore della cassa, con un tubo per l'accordo reflex posto immediatamente sotto. Ci sono quattro connettori sul retro, il che potrebbe sembrare strano per dei diffusori con un solo altoparlante, ma credo di averne capito la ragione più avanti durante gli ascolti. La versione finale dei diffusori sarà equipaggiata con delle griglie di protezione che non erano ancora disponibili alla data della mia recensione.

[Diffusori largabanda Alacrity Audio Caterthun Full-Range]

Dalle mie esperienze passate con piccoli diffusori (questi in particolare sono larghi 20 cm, profondi 25 cm e alti 41 cm) sapevo già che mi sarebbero stati utili degli stand più alti del solito, soprattutto in questo caso. Se posizionati su supporti più bassi, sembrava mancasse qualcosa nel suono. Sollevandoli all'altezza delle orecchie suonavano decisamente meglio, e mi son sentito pronto ad iniziare gli ascolti in modo adeguato.

Ancora una volta ho notato (ma questa volta senza esserne sorpreso) la stupefacente profondità dei bassi riprodotti da questi diffusori così piccoli. Così come con le altre Caterthun (spero che usare lo stesso nome per i due modelli non crei troppa confusione) le ottave basse risultavano vigorose e musicali anche con questi diffusori, ed ho rapidamente smesso di far caso alle loro dimensioni. Una cosa che avevo dimenticato di riferire nell'altra recensione, è quanto poco si muovano questi piccoli woofer, anche quando suonano una gran quantità di basse frequenze. A quanto pare ciò è dovuto al metodo utilizzato per riprodurre questi bassi in più, che dovrebbe anche rendere più chiare le alte frequenze (perché i woofer non vengono fatti lavorare in modo irregolare).

Tuttavia, gli altri intervalli di frequenze non erano interessanti allo stesso modo. Ho sentito i diffusori suonare un po' compressi in gamma media, e mancava qualcosa sulle alte frequenze. So che al di sopra dei 10 kHz non possiamo aspettarci molto da un cono piccolo, ma secondo la mia esperienza con altri largabanda, le frequenze medie sarebbero dovute sembrare più presenti. Ma con questi Full-Range quasi tutto, dai bassi in su, mi ha lasciato con la voglia di qualcosa in più. Ad esempio le voci soliste avevano perso il senso di presenza che avevano con gli altri diffusori. Nulla sembrava "scintillare" davvero, e tutto suonava piuttosto piatto e non emozionante. Mi sono chiesto se gli altoparlanti avessero bisogno di un po' di rodaggio in più, e così li ho lasciati andare per un po' di giorni ininterrottamente, ma il suono non è migliorato. Traccia dopo traccia ho cercato qualcosa in cui i Caterthun Full-Range eccellessero, ma in realtà non ho trovato nulla. Di solito mi aspetto che un altoparlante largabanda senza filtro sia eccellente con le voci, ma l'introduzione a "War of the Worlds" di Richard Burton dava l'impressione che egli si trovasse quasi in un'altra stanza.

Dopo essermi preso una pausa da queste Full-Range per scrivere la recensione di un altro diffusore, sono tornato da loro chiedendomi se nel frattempo le mie impressioni fossero cambiate. Ma mentre accoglievo favorevolmente i bassi, in realtà non facevano nulla per farsi apprezzare da me (come invece era successo con le altre Caterthun). Avendo una buona idea di cosa fosse quel che non mi piaceva, era giunta l'ora di fare un po' di tweaking. Avevo sullo scaffale in sala d'ascolto una coppia di tweeter a cupola morbida da 1 pollice, così ci ho saldato due fili, ho messo in serie un condensatore da 0.1 µF e le ho collegate alle Full-Ranger tramite la coppia di connettori inutilizzata (la Alacrity si aspettava che facessi qualcosa del genere o c'era qualche altra ragione per mettere due coppie di terminali ad un largabanda?). La modifica ha apportato un cambiamento considerevole ed ho effettivamente iniziato a godermi per la prima volta il loro ascolto.

A questo punto ho scritto alla Alacrity riferendo quel che avevo trovato e dopo poco tempo ho ricevuto una risposta in cui si dichiaravano estremamente d'accordo col mio resoconto. A quanto pare stavano prendendo in considerazione l'utilizzo di un supertweeter con le Full-Range, tuttavia mi hanno chiesto di andare avanti comunque con la mia recensione.

Cambiando i condensatori da 0.1 µF con altri da 0.22 µF il suono globale è migliorato ulteriormente, ma era necessario addomesticare ancora un po' i tweeter. È bastata una cella di attenuazione L-pad e questi diffusori si sono messi a suonare abbastanza bene. Ma non mi metterò a decantare le mie modifiche, aspetto piuttosto che la Alacrity metta a posto da sé questi Full-Range e poi dirò la mia opinione. Per ora basti dire che hanno veramente un grosso potenziale.

E quindi, sebbene non possa raccomandare le Caterthun Full-Range così come sono, esse hanno perlomeno confermato che le Caterthun originali non rappresentavano un puro colpo di fortuna relativamente alla loro prestazione sui bassi, e aspetto di vedere come sarà la versione migliorata di questi Full-Range che Alacrity Audio tirerà fuori.

© Copyright 2012 Nick Whetstone - nick@tnt-audio.com - www.tnt-audio.com

[ Home | Redazione | FAQ | HiFi Shows | Ampli | Diffusori | Sorgenti | Tweakings | Inter.viste ]